Quando l’energia fiorisce dai campi e dai boschi

La produzione di energia da biomasse solide, intese come la parte biodegradabile ricavata dalla manutenzione dei boschi e delle attività agricole e agroindustriali, rappresenta un tassello fondamentale del sistema elettrico nazionale, un comparto fondato su un modello di economia circolare che contribuisce all’accelerazione della decarbonizzazione e favorisce la gestione forestale sostenibile.

«Il nostro settore, con i suoi impianti di taglia superiore ai 5 megawatt, garantisce una continuità di produzione dell’energia elettrica per oltre 8.000 ore l’anno, dando un contributo importante a mantenere in equilibrio la produzione e il consumo di energia a beneficio del sistema elettrico del Paese.”

Leggi l’articolo completo sul numero de L’Economia del 13 maggio 2024